In offerta!

Brunello di Montalcino DOCG 2011 Tenuta Greppo “Biondi Santi”

170,0 

DESCRIZIONE

Brunello di Montalcino DOCG 2011 Tenuta Greppo “Biondi Santi”: accade raramente che le origini di un vino possano essere riconducibili ad un solo uomo.

Una bottiglia paradisiaca. Appena aperto disvela una ondata di effluvi di sottobosco, ribes mirtillo e spezie. Un rosso rubino intenso scivola nel decanter con la regalità di un vino nobile ed austero. Dopo un’ora è pronto per passare al bicchiere e l’apertura olfattiva incanta, non ci si stanca di rotearlo nel bicchiere e ricambia l’attesa con note di vaniglia, tabacco e pelle. Al palato non smentisce le promesse chiudendo con tannini eleganti, austeri e non allappanti. Acidità perfetta. Superbo!

Scorri giù per le descrizione completa! 

INFORMAZIONI TECNICHE

Astuccio: Senza Astuccio
Produttore: Biondi Santi
Nazione: Italia
Tipologia: Vino Rosso
Vitigno: Sangiovese Grosso 100%
Denominazione: Brunello di Montalcino DOCG
Regione: Toscana
Zona di Produzione: Montalcino (SI)
Annata: 2011

Disponibile

Descrizione

DESCRIZIONE DEL VINO ROSSO BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG 2011 TENUTA GREPPO “BIONDI SANTI”

Brunello di Montalcino DOCG 2011 Tenuta Greppo “Biondi Santi”: uno dei pochi miti enoici del Belpaese, creatore del Brunello di Montalcino.  A partire da Clemente Santi, che alla Tenuta Greppo iniziò a vinificare il Sangiovese in purezza e ideò di fatto la parola “Brunello”, apparsa nel 1869 sulla medaglia d’oro ottenuta per il suo “vino rosso scelto (brunello) del 1865”.

“Trascorrere la propria vita lavorando in mezzo alla natura, in questo paese benedetto da Dio, è meraviglioso.” – Franco Biondi Santi


Accade raramente che le origini di un vino possano essere riconducibili ad un solo uomo. Il Brunello di Montalcino, tuttavia, deve la sua esistenza all’inventiva di Clemente Santi e il suo nipote Ferruccio Biondi Santi che nel ‘900 cominciarono a vinificare in purezza il Sangiovese Grosso a Montalcino. Dal 1888, la prima annata di Brunello nella storia, Biondi-Santi ha continuato a produrre vini rinomati per la loro eleganza e straordinaria longevità. Nessun compromesso. Un’accurata cura dei dettagli ed un’artigianalità d’eccellenza accompagnano il Brunello Biondi Santi che viene prodotto con uve selezionate a mano nei vigneti di proprietà. In cantina fermenta in tini di cemento con uso di lieviti indigeni e trascorre l’invecchiamento in grandi botti di rovere di Slavonia, per 3 anni, come vuole la tradizione, seguito poi da un riposo in bottiglia. Il Brunello 2011 è prodotto con il clone di Sangiovese Grosso BBS11 (Brunello Biondi Santi 11), individuato e selezionato da Biondi-Santi alla Tenuta Greppo negli anni settanta. Per questo Brunello sono state utilizzate uve provenienti dalle vigne con età compresa tra i 10 e i 25 anni.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Brunello di Montalcino DOCG 2011 Tenuta Greppo “Biondi Santi”: il primo Brunello nella storia e incarna da 150 anni la visione che nell’ottocento ispirò Clemente Santi nella creazione della sua prima espressione. E’ oggi come allora un vino distinto, dalla personalità complessa e raffinata.

Annata calda ed avvolgente, il bouquet del Brunello 2011 è un incantevole incontro di generose note fruttate e floreali, tra cui sentori di ciliegia nera, arancia rossa e fiori selvatici. La struttura muscolosa ma elegante è contraddista da una bella freschezza sapida e da tannini setosi che portano ad un finale caldo e persistente.

Per vedere l’azienda da più vicino clicca qui.